odescalchi_castello
castello odescalchi di bracciano
22
castello odescalchi di bracciano

facebook
gplus
tripadvisor
instagram
contattaci,
per maggiori informazioni
 
P. IVA:12277731001
TEL. + 39 06.99804348
FAX. +39 0699809175
castello@odescalchi.it
 
 
matrimoni & eventi
visite al museo
il castello

LE NEWS
odescalchidimorestoriche-roma
castello odescalchi di bracciano @ all right reserved 2018 cookie policy | privacy policy

MOSTRA: "Ciak al Castello"

21/06/2012, 19:51

MOSTRA:-"Ciak-al-Castello"

Il Castello Odescalchi, così maestoso, massiccio, inamovibile, ha ottenuto, in effetti, in eredità dalla settima arte la possibilità di tramutarsi continuamente, rigenerarsi nel tempo.

21/06/2012, 19:51



MOSTRA:-"Ciak-al-Castello"


 Il Castello Odescalchi, così maestoso, massiccio, inamovibile, ha ottenuto, in effetti, in eredità dalla settima arte la possibilità di tramutarsi continuamente, rigenerarsi nel tempo.



[...] E’ il cinema, bellezza! Cioè, a grandi linee, un’arte del passato perpetuo, falsaria per definizione, una messinscena allestita dall’uomo per esprimervi la propria creatività, la propria memoria, la propria irrisione o la propria fede. La stessa che, anche quando vuole proporre la realtà tale e quale, lo fa costruendo una rappresentazione e dunque una simulazione più o meno ispirata e autentica.
Il Castello Odescalchi, così maestoso, massiccio, inamovibile, ha ottenuto, in effetti, in eredità dalla settima arte la possibilità di tramutarsi continuamente, rigenerarsi nel tempo, errare nella storia e nel mondo un po’ come capita alla sferragliante casa-creatura di Howl in uno dei capolavori del poeta Miyazaki, nonché di ospitare, anziché i propri defunti abitanti, una schiera di spettrali sembianze invulnerabili ai ghostbusters in quanto sdoppiate tra attori celebri e celebri personaggi: una miscellanea di ruoli vanesi o intensi, dialoghi prosaici o profondi, look fantasiosi o mimetici, ugualmente votati a tramandare storie d’alto livello stilistico, bozzetti dalle tonalità esilaranti, visioni distorte o improbabili, ma, quel che importa, quasi sempre avvincenti. Se non ci credete, vi porteranno per mano i premurosi compilatori di una filmografia ricca di titoli e nomi che quasi sfidano gli affreschi delle pareti, una processione d’icone nostrane e straniere che sopravvivono proprio perché integrate -al momento del ciak come adesso- all’immanenza di un décor inimitabile. 

Il sintomo principale dell’avvenuta simbiosi tra la riconoscibilità della location e l’illusione dell’immaginario è data dallo scambio frenetico di pratiche alte e pratiche basse nell’utilizzo di tutti gli ambienti. 

Dal dopoguerra a oggi, infatti, questo è stato un vero set-mondo in cui tutte le avventure sono possibili, tutte le tonalità sono ammesse e tutte le dinamiche sono concentriche: è come se il giudizio del critico non servisse a niente, la qualità diventasse un’opzione umorale e le tipologie narrative, per quanto svarianti, mai e poi mai potessero depistare o disorientare la "visita" dello spettatore o lo "spettacolo" del visitatore.


1

le ultime news inserite

MOSTRA: "Ciak al Castello"

21/06/2012, 19:51

MOSTRA:-"Ciak-al-Castello"

Il Castello Odescalchi, così maestoso, massiccio, inamovibile, ha ottenuto, in effetti, in eredità dalla settima arte la possibilità di tramutarsi continuamente, rigenerarsi nel tempo.

Create a website